Le tariffe relative ai servizi educativi approvate con deliberazione di Giunta comunale n^ 18 del 18.02.2016 valide per l’anno scolastico 2016/17 sono le seguenti:

Fascia di reddito annuo ISEE Tariffa
Fino a Euro 4.873,00 Euro 98,00
Fino a Euro 6.698,00 Euro 163,00
Fino a Euro 8.523,00 Euro 198,00
Fino a Euro 10.348,00 Euro 237,00
Fino a Euro 12.173,00 Euro 298,00
Fino a Euro 13.998,00 Euro 327,00
Fino a Euro 15.000,00 Euro 370,00
Fino a Euro 18.000,00 Euro 375,00
Fino a Euro 21.000,00 Euro 378,00
Fino a Euro 24.000,00 Euro 385,00
Fino a Euro 29.000,00 Euro 393,00
Fino a Euro 33.000,00 Euro 416,00
Oltre a Euro 33.000,01 Euro 434,00
tempo lungo matt. (dalle h. 7,30 alle 8,30) Euro 19,00
tempo lungo pom. (dalle h.16,00 alle 18,00) Euro 40,00

 

L’Asilo nido Gazza Ladra ha una riduzione del 30% (part-time)
Sono previste le seguenti detrazioni per la frequenza ai servizi tradizionali del Peter Pan e Gazza Ladra
•    pari al 15% in caso di assenza continuativa del minore per gg.10 di calendario e tale detrazione potrà essere raddoppiata nel caso di assenza di gg.20.
•    pari al 30% per presenza contemporanea di due fratelli presso lo stesso servizio
Tali agevolazioni non si applicano alla retta minima

Sezione sperimentale c/o Gazza Ladra (anno sc.2016/17)
La retta viene assegnata in base all’isee e proporzionalmente in base ai giorni di frequenza (3 o 2 con il pasto). La frequenza senza pasto prevede un costo fisso di € 60,00 per 3 giorni ed € 40,00 per 2 giorni settimanali. Non sono previste ulteriori decurtazioni. In caso di fratelli frequentanti la stessa sezione, verrà applicata una riduzione del 15%

Trilly c/o Gazza Ladra (anno sc.2016/17)
€ 30,00 mensili per 2 pomeriggi settimanali
€ 15,00 mensili  per 1 pomeriggio settimanale

I pagamenti delle rette andranno effettuati il mese successivo alla frequenza del minore in seguito all’invio da parte dell’ufficio scuola della bollettina personalizzata. Si potranno scegliere diverse opzioni di pagamento (preferibilmente tramite la procedura MAV o in contanti presso la tesoreria comunale, bonifico bancario o on-line). Con deliberazione di Giunta Comunale n^18 del 18.02.2016 si è anche confermato che si sospenderà il servizio per le famiglie che non pagheranno tre mensilità anche non consecutive e non saranno ammessi i minori all’anno scolastico successivo se non si avrà sanato il debito pregresso. Per problemi economici si possono prevedere forme di rateizzazione dell’inevaso concordate per iscritto con il Comune. Si prega dunque di rispettare le scadenze.

Se qualche famiglia non desidera provvedere alla compilazione del documento ISEE può compilare il seguente modulo di accettazione della retta massima che senz’altro vale per i residenti in altri Comuni (eccetto i residenti nel comune di Correggio che possono presentare l’Isee usufruendo della tariffazione sopra riportata in seguito all’approvazione della convenzione di mutuo aiuto che è stata approvata con atto di Consiglio comunale n^49 del 28.11.2013 valido per il quadriennio 2013/14, 2014/15, 2015/16, 2016/17)