Assegnazione del numero di matricola degli ascensori

Il numero di matricola viene assegnato a tutti gli impianti ascensori e montacarichi in servizio privato.
Per assegnare il numero di matricola, l’Ufficio effettua esclusivamente il controllo della documentazione presentata insieme alla comunicazione di messa in esercizio degli ascensori e montacarichi.
L’Ufficio può adottare provvedimenti repressivi nei casi previsti dagli artt. 13 (comma 2), 14 (comma 1 e 2), 15 (comma 7) del D.P.R. 162/99.

Comunicazione di messa in esercizio
La comunicazione di messa in esercizio degli ascensori e montacarichi in servizio privato (prevista dall’art. 12 D.P.R. 162/99), effettuata dal proprietario dell’immobile o da un suo legale rappresentante, deve essere presentata all’Ufficio di Edilizia Privata.

In base all’art. 12 del D.P.R. 162/99 la comunicazione deve contenere:

  • l’indirizzo dello stabile ove è istallato l’impianto;
  • la velocità, la portata, la corsa, il numero delle fermate e il tipo di azionamento;
  • il nominativo o la ragione sociale dell’installatore dell’ascensore o del costruttore del montacarichi (ai sensi dell’art. 2, comma 2, del D.P.R. 24 luglio 1996 n. 459);
  • la copia della dichiarazione di conformità CE (art. 6, comma 5 D.P.R. 162/99);
  • l’indicazione della ditta abilitata (ai sensi della Legge 5 marzo 1990 n. 46), cui il proprietario ha affidato la manutenzione dell’impianto;
  • l’indicazione del soggetto incaricato ad effettuare le ispezioni periodiche sull’impianto (ai sensi dell’art. 13, comma 1, D.P.R. 162/99) – (allegare copia della dichiarazione di accettazione incarico).

NORMATIVA
D.P.R. 30 aprile 1999, n. 162

MODULISTICA
Comunicazione di messa in esercizio